Precedente Successiva  

Cicerone  assente dal senato 

 

 

Fine agosto - fine ottobre 54: Cicerone, quasi sempre assente dal senato durante il dibattito sulla corruzione dei quattro candidati per il consolato del 53, offre a tutti la propria assistenza: Att. IV, 17, 3-5; Q.f. II, 15, 2; III, 1, 16. 3, 2.

 

Cf. DG 6, 23 n. 5; HALL 1964, 302 n. 142; GRUEN 1969b; MITCHELL 2, 197 n. 144; RYAN 1998, 371.

 

 

-Q.f. II, 15, 2: De ambitu cum atrocissime ageretur in senatu multos dies, quod ita erant progressi candidati consulares ut non esset ferendum, in senatu non fui.

-Q.f. III, 1, 16: Cicerone fa sapere al fratello, che ha sentito dire che Cicerone sarebbe implicato in dubbi accordi elettorali (coitiones), di esserne del tutto estraneo. 

 

Cf. HALL 1964, 302 n. 142.

 

 

-Dei quattro candidati (M. Emilio Scauro, Cn. Domizio Calvino, C. Memmio, M. Valerio Messalla Rufo) Cicerone difende de ambitu

bulletForse M. Valerio Messalla Rufo 

bulletM. Emilio Scauro 

 

 

  Precedente Iniziale Su Successiva

Per chiudere la CC-CD premi ALT+F4