Successiva  

Hortensius 

 

 

Ottobre 46 - febbraio/marzo 45 

 

Opera filosofica in forma di dialogo, dedicata a Q. Ortensio Ortalo o a M. Bruto, di cui restano frammenti: Ac. II, 6; div. II, 1; fin. I, 2.

 

Edizioni: MÜLLER (T). 

 

Cf. PLASBERG 1892, 10; SCHMIDT 1893, 53-55; PETERSSON 537-539; SH 1, 522-524; HÄFNER 1928, 18; DG 6, 277-278; PHILIPPSON RE, 1126; CIACERI 2, 300-301; BARDON 1952, 201, 1, 2; GRILLI 1962, 173-174; BÜCHNER 1964, 375-379; KUMANIECKI 1968, 29; GELZER 1969, 293-296; SCHMIDT 1969, 269 n. 19; BRINGMANN 1971, 93; SB 1971, 208; STOCKTON 270; KUMANIECKI 1972, 471-474; BL 7 (BEAUJEU), 69-70; MAC KENDRICK 1989, 109; STEINMETZ 1990, 142; MITCHELL 2, 283 n. 160; FUHRMANN 221; MARINONE a. 45 B1.

 

 

-MAC KENDRICK 1989, 109:

bullet

Data fittizia del dialogo: 60 o 61, nella villa di Lucullo a Tuscolo o a Cuma 

bullet

Personaggi: Q. Ortensio Ortalo; L. Licinio Lucullo (cos. 74); Q. Lutazio Catulo (cos. 78); L. Cornelio Balbo (?); Cicerone 

 

Academici libri, Consolatio ed Hortensius 

 

 

Datazioni 

 

-SCHMIDT 1893, 53-55; HÄFNER 1928, 18: Metà marzo - metà aprile 45; il dialogo è incominciato ad Astura subito dopo aver finito la Consolatio e terminato al Ficulense di Attico.

-SH 1, 522-524: Fine marzo - metà maggio 45

-PLASBERG 1892, 10 [cit. in DG 6, 277 n. 2]: Aprile o maggio 45

-DG 6, 277: Aprile 45

-PHILIPPSON RE, 1126; SCHMIDT 1969, 269 n. 19: Da ottobre 46 sino a marzo 45

-BÜCHNER 1964, 375-379; GELZER 1969, 296; FUHRMANN, 221: Dopo la Consolatio

-BRINGMANN 1971, 93: Da ottobre 46 a febbraio 45

-GRILLI 1962, 173-174: Si segue la datazione di PHILIPPSON RE, 1126, ma aggiungendo che Cicerone si occupa dellíopera anche prima di ottobre 46, riferendo allíHortensius gli accenni di Att. XII, 3, 1-2; fam. IX, 2, 2. 

-MACKENDRICK 1989, 109: Primavera anno 45

-STEINMETZ 1990, 142: Probabilmente compiuto a marzo 45

-MITCHELL 2, 283 n. 160: Opera composta dopo la Consolatio e prima del De finibus e degli Academici: div. II, 1. 

bullet

Se è corretta la notizia di PLIN. N. H. XXXI, 6, secondo cui Cicerone scrive gli Academici a Pozzuoli, cioè in autunno 46, líHortensius è ancora precedente.

-MARINONE a. 45 B1: Interc. I 46 - probabilmente febbraio 45

 

 

  Iniziale Su Successiva

Per chiudere la CC-CD premi ALT+F4