Precedente Successiva 

De virtutibus 

 

 

Anno 44, dopo il De officiis 

 

Opera filosofica, di cui resta un frammento: CHARIS. 270, 4 B. (=GL 1, 208, 15); HIERON. Zach. 1, 2; AUGUSTIN. trinit. XIV, 11.

 

Edizioni: ATZERT (T); GARBARINO (CSC) A 2.

 

Cf. SH 1, 526; DG 6, 311; BARDON 1952, 201, 1, 4; BÜCHNER 1964, 443; STEINMETZ 1990, 152 n. 29; MARINONE a. 44 B9. 

 

 

-SH 1, 526; DG 6, 311: Líopera è da considerarsi come uníappendice al De officiis.

-GARBARINO (CSC), 13; STEINMETZ 1990, 152 n. 29: Sulla base di CHARIS. 270, 4 B si definisce líopera come un √pÁmnjma, una raccolta di materiale, da utilizzare per il De officiis, pubblicata postuma. 

 

 

  Precedente Iniziale Su Successiva

Per chiudere la CC-CD premi ALT+F4