Cicerone e il pensiero romano
Sito ufficiale della Società Internazionale
degli Amici di Cicerone
Ricerca semplice
 
HOME PAGE

HOME PAGE

CHI SIAMO

CONTATTI

ACTA TULLIANA

SOSTEGNO
COLLEGAMENTI

SUGGERIMENTI

ACCESSO RISERVATO

NOTIZIE

DISCLAIMER

Cicerone - II - Frammenti
  • Pro Vareno:L. Vareno (RE n° 3) fu accusato, in base alla lex Cornelia de sicariis, per l'omicidio di due parenti e per il tentato omicidio di un terzo. Gli studiosi sono in disaccordo sull'anno in cui fu tenuto il processo: sono state proposte date che oscillano dall'80 al 71. Dai frammenti che si sono conservati si può dedurre qualcosa della strategia difensiva di Cicerone: l'oratore aveva cercato di deviare le accuse verso gli schiavi di C. Ancario Rufo, uno dei rappresentanti dell'accusa, e aveva sostenuto che Vareno non avrebbe ottenuto nessun guadagno dalla morte dei parenti, implicando che qualcun altro invece avrebbe potuto trarne vantaggio. Nonostante la difesa di Cicerone, poiché tutte le prove conducevano all'accusato, Vareno venne giudicato colpevole. Bibliografia: J. W. Crawford, M. Tullius Cicero: The fragmentary speeches, Atlanta 1994, 7-22. [CorSen]
    Testo dell'opera


    Bibliografia


    1. Crawford, Jane W., Cicerone: le orazioni perdute e le orazioni frammentarie, 2005

    Parole chiave
    • Droit - Diritto - Law