Cicerone e il pensiero romano
Sito ufficiale della Società Internazionale
degli Amici di Cicerone
Ricerca semplice
 
HOME PAGE

HOME PAGE

CHI SIAMO

CONTATTI

ACTA TULLIANA

SOSTEGNO
COLLEGAMENTI

SUGGERIMENTI

ACCESSO RISERVATO

NOTIZIE

DISCLAIMER

Cicerone - II - Frammenti
  • Pro Gallio:Q. Gallio (RE n° 6; MRR 2, 570), edile plebeo nel 67, fu processato per accuse de ambitu. Durante lo svolgimento della magistratura, Gallio non aveva dato alcuno spettacolo di fiere; l'anno successivo, per rimediarvi, ne offrì uno gladiatorio, durante la sua campagna per ottenere la pretura. Così facendo violò il protocollo che i candidati dovevano seguire, anche se presentò i giochi come un munus per il padre. Data la discordanza delle fonti, gli studiosi non sono concordi nel definire la data del processo, che secondo alcuni va fatto risalire al 66 e secondo altri al 64. Crawford 1994, a cui si rimanda per una trattazione approfondita della questione, ritiene probabile che il processo si sia svolto nel 64 e che Gallio sia stato condannato. Nonostante ciò, poiché è stato conservato da vari autori un certo numero di frammenti, anche abbastanza lunghi, della Pro Gallio, l'orazione deve essere stata molto nota nell'antichità. Bibliografia: J. W. Crawford, M. Tullius Cicero: The fragmentary speeches, Atlanta 1994, 149-162. [CorSen]
    Testo dell'opera


    Bibliografia


    1. Malaspina, Ermanno, Le orazioni in frammenti e " deperditae " di Cicerone : Rassegna 1984-1995, 1997

    2. Ramsey, John T., A reconstruction of Q. Gallius' trial for ambitus. One less reason for doubting the authenticity of the Commentariolum Petitionis, 1980

    Parole chiave
    • Droit - Diritto - Law